place


Menu


Ultimo aggiornamento 3 Giugno 2013 

Alberto Zampieri

1903 - 1992

Biografia

Alberto zampieri
Nato a Livorno il 15 gennaio 1903, rivela una precoce e sicura inclinazione figurativa insieme a una notevole sensibilità musicale, che saranno le ragioni della sua vita d'artista. Diplomato all'Istituto tecnico, inizia il suo approccio all'arte frequentando la bottega di Gustavo Mors, che lo incoraggia con qualche piccolo acquisto, e il Caffè Bardi dove stabilisce amicizie e non solo con gli artisti coetanei (fraterna quella che lo legherà a Mario Cocchi, anche per la comune passione musicale), assimila qualche suggestione simbolista e condivide con spirito d'intensa poesia le sperimentazioni divisioniste ispirate da Grubicy, con una sensibilità alle atmosfere sommesse, ch'egli declina con luminosità intrise di un lirismo pulviscolare.
Nel 1919 inizia la collaborazione prima al quindicinale satirico II Nuovo Don Chisciotte con caricature che firma Obert e poi ad altri giornali toscani. Nel 1920 è tra i fondatori del Gruppo Labronico e partecipa con quattro opere alla I Mostra del Gruppo al Palace Hotel. Con altri artisti fonda nel 1923 il Cenacolo degli Illusi. Inizia un'approfondita assimilazione delle tecniche del restauro, soprattutto dei dipinti antichi, attività nella quale avrà un esteso riconoscimento con committenze pubbliche e private. Questi affidamenti lo portano a trasferirsi prima nel 1931 a Pisa e poi nel 1954 a Genova. Non abbandona mai la pittura che espone in numerose e importanti mostre nazionali. Torna a Livorno nel 1973, tenendovi tre anni dopo a Bottega d'Arte la sua prima antologica con 40 opere.
Nel 1981, eletto Presidente del Gruppo Labronico, rilancia lo storico impegno del Gruppo per la traslazione delle spoglie di Mario Puccini nel Famedio di Montenero, riuscendovi infine nel 1988, insieme al Segretario Luciano Bonetti. Muore a Pisa l'11 maggio 1992.

G. Magonzi in Catalogo il Caffè Bardi di Livorno (1909 – 1921) Le arti all' incontro, a cura di G. Magonzi e M. Pierleoni, Galleria d'Arte Athena, Livorno, 20 settembre - 15 Novembre 2008.


Opere

  • xilografia
    Piazza Cavallotti, 1926, xilografia, coll. privata
Close



footer